PATRIMONIO E PAESAGGIO CULTURALE GLI STUDENTI DEL CEVOLANI ALLA SCOPERTA DEL TERRITORIO TRA CINEMA, ARTE E AMBIENTE

Un territorio da scoprire e riscoprire con occhi attenti, da conoscere, amare e valorizzare: la primavera del Liceo Ginnasio “G. Cevolani” inizia all’insegna di una bella iniziativa che nei prossimi due mesi coinvolgerà tutti gli studenti dei tre indirizzi (classico, linguistico e scienze umane) per portarli alla scoperta del territorio, delle sue risorse e delle sue ricchezze sul piano culturale, artistico e ambientale. Grazie al finanziamento regionale previsto del progetto “Le comunità per fare scuola: tERritori in rete”, il Cevolani ha infatti ottenuto un significativo contributo per la sezione “Cultura e territorio”, che prevede iniziative di potenziamento dell’offerta formativa al fine di offrire ai ragazzi l’opportunità di conoscenza del patrimonio ambientale e naturalistico e di servizi culturali come cinema e musei.

Una bella occasione che l'Istituto centese ha deciso di cogliere pienamente attraverso l’organizzazione di percorsi guidati, laboratori, cineforum e visite ai musei in collaborazione con diverse istituzioni culturali pubbliche e private e avvalendosi di giovani guide esperte e dei volontari del cinema Don Zucchini appena rinnovato. Sarà dunque un'opportunità per offrire gratuitamente agli studenti maggiore conoscenza delle grandi potenzialità del territorio in cui vivono e studiano, e anche un modo per dare sostegno a giovani operatori culturali che lavorano in questo ambito, molti dei quali hanno frequentato proprio il Cevolani prima di perfezionarsi negli studi universitari.

La proposta prevede una settimana dedicata al cineforum con visione di due film a tema ambientale, visite guidate alla Pinacoteca Le Scuole e al Museo MAGi900 di Pieve di Cento, escursioni di trekking naturalistico per scoprire la pianura con altri occhi ed escursioni di trekking urbano con visita alla Gipsoteca Vitali.
Tutte le attività sono inoltre pensate come esperienze di Educazione Civica, volte alla sensibilizzazione allo sviluppo del pensiero critico, al potenziamento delle competenze di cittadinanza attiva, alla lettura del paesaggio e del museo come patrimonio comune e dell'opera d'arte come testimonianza storica ed espressione creativa, e si prestano a numerose connessioni interdisciplinari, che saranno approfondite dai tanti docenti di varie discipline, che accompagneranno i ragazzi in questo percorso.
L'ideazione del progetto è della professoressa Valeria Tassinari, docente di storia dell’arte e
esperta del territorio, in collaborazione con il professor Claudio Ricci, referente del potenziamento in Linguaggio Cinematografico del Cevolani, e del professor Giulio Borgatti,
che ha collaborato per la sezione cinema.

Ultima modifica il 02-04-2022