Antibes

Cevolani in trasferta

Durante la settimana dal 12 al 18 maggio 2019, noi studenti delle classi 3L e 3M del Liceo Cevolani di Cento abbiamo avuto la possibilità di partecipare ad un soggiorno linguistico. L’esperienza si è svolta nella città di Antibes e dintorni in Costa Azzurra. Antibes è una delle città più caratteristiche della regione, conosciuta per le spiagge di sabbia fine e il mare cristallino. Ma a colpire la nostra attenzione è stata la città vecchia con i suoi vicoli stretti, decorati con piccoli bassorilievi scolpiti direttamente sui muri delle case.

Siamo partiti sotto la supervisione di due docenti, Simona Brischetta e Claudia Bonini, e della dirigente scolastica, dottoressa Cristina Pedarzini. Siamo stati ospitati da famiglie del luogo, divisi in gruppi di due o tre persone e, sotto questo aspetto, il clima generale è stato di una calorosa accoglienza da parte degli ospitanti. Inoltre abbiamo trovato significativo il doversi adattare a una quotidianità diversa da quella a cui siamo abituati. Per alcuni è stato più semplice, mentre altri hanno avuto più difficoltà ad ambientarsi. Per di più, questo viaggio ci ha resi più responsabili ed indipendenti, in quanto ci spostavamo autonomamente per Antibes, chi a piedi e chi in autobus.

La giornata tipo, dal lunedì al venerdì, consisteva nello svolgere tre ore di lezioni mattutine nella scuola internazionale “Château” e un’uscita pomeridiana in una delle maggiori città nelle vicinanze. Essendo divisi in tre classi di dieci studenti l’una, abbiamo apprezzato particolarmente la facilità nel fare conversazione in francese, grazie anche all’aiuto di professori stimolanti e competenti. Anche chi aveva paura di avere delle difficoltà nella lingua alla fine si è trovato bene ed è riuscito ad esprimersi tranquillamente. Dopo le lezioni, pranzavamo nella mensa scolastica e ci riposavamo nel giardino tutti insieme. Questi momenti hanno favorito la nascita di legami e amicizie tra le due classi.

Per tutto il soggiorno è stata presente una guida della scuola internazionale, Remy, che spiegava e raccontava la storia e le curiosità delle città visitate. In ognuno di questi luoghi abbiamo apprezzato le particolarità del posto: l’azienda di profumi e quella di dolciumi di Grasse, l’aria febbricitante del Festival del cinema a Cannes, l’aspetto medioevale di Saint Paul de Vence e il triste ma importante ricordo dell’attentato sulla Promenade des Anglaises a Nizza. Durante il soggiorno abbiamo visitato anche i musei di quattro importanti artisti: Renoir, Matisse, Chagall e Picasso. Purtroppo, per la scarsità di conoscenza a riguardo, non tutti hanno apprezzato a pieno i musei, complice anche la migliorabile gestione del tempo.

La sera cenavamo con le famiglie ospitanti e alcuni di noi hanno preparato piatti italiani. È stato infatti bello, oltre a entrare in contatto con un’altra cultura, poter condividere alcuni aspetti della nostra. La ciliegina sulla torta del viaggio è stata la soirée crêpes, con le accompagnatrici e la guida, che ha rappresentato la conclusione di un’esperienza significativa per il nostro percorso di studi.

In conclusione l’esperienza si è rivelata pienamente positiva pertanto ringraziamo le professoresse e la dirigente che ci hanno gentilmente accompagnati. Ci auguriamo di poter riavere quest’opportunità i prossimi anni.

Le classi 3L e 3M

Nizza

Profumeria

Foto di gruppo Nizza

Crepes

Pausa pranzo

Saint Paul de Vence


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.